Artigianato

petra_lecceseL’artigianato del Salento è composto da molteplici estri creativi.

In tutta la provincia di Lecce è possibile trovare ancora oggi piccole botteghe, dove vengono lavorate: cartapesta, pietra leccese, legno, vimini, ferro battuto e ceramica, esattamente come avveniva in passato.

La Pietra leccese è una morbida e calda pietra facilmente lavorabile ed è una delle tante espressioni artistiche del capoluogo salentino. Detta anche calcarenite ed essendo particolarmente impermeabile e duttile, è ideale per essere impiegata nella realizzazione di molti oggetti d’arredo ed intere costruzioni d’ispirazione soprattutto barocca.

La cartapesta è un materiale con il quale vengono realizzate sia statue delle più diverse dimensioni, che monili e ornamenti vari.

La produzione dei maestri cartapestai vanta cartapesta in lavorazioneradici molto antiche. Ancora oggi le opere più rappresentative del territorio salentino restano “i pupi” del presepe, impiegati in incantevoli composizioni natalizie.ceramicapiatto

Un’ ulteriore rinomata produzione è rappresentata dalla terracotta, con cui si modellano figure, vasi, tipici fischietti, piatti e contenitori di varie forme. E’ possibile trovarli sia nella loro “essenza grezza”, che decorati con motivi tradizionali.

Sempre più rari, sono invece gli zùcari (intrecciatori di corde), e i panaràri (intrecciatori di giunchi e vimini); questi artigiani un tempo molto attivi, sono specializzati nella produzione di cesti,  contenitori tradizionali e le “nasse” utilizzate per la pesca pregiata.cestaio